Canali d'accesso. Menu Canali d'accesso terminato.

Cerca



Sei in: Home » Enti pubblici » Scheda ente

TERRITORIO

Enti pubblici presenti sul territorio


 
COMUNE DI AUSONIA
logo ente pubblico
 
Popolazione: 2.632
Superficie: 20,10 Km2
Altezza sul livello del mare: 178 m
C.F.: 81002590602
Sede legale: Piazza Municipio n. n. 1, 03040 Delegazione, Via Umberto I Ausonia (FR)
Tel.: 0776.952021
 
Fax: 0776.953014
 
Note della sede legale: Medaglia d'argento al merito civile.

www.museodellapietra.it

4205.jpgIl comune di Ausonia è arroccato su una piccola altura  tra i Monti Aurunci e conta circa 2.637 abitanti. Si avvale di una  posizione strategica  rispetto agli altri comuni della provincia di Frosinone e la sua localizzazione geografica la rende accessibile per chi proviene da Roma e Napoli.
Il suo antico nome fu "Castrum Fractae" o, comunemente, Fratte, derivante dalla folta vegetazione presente nella zona.  Solo nel 1862 venne chiamata con il nome Ausonia riprendendo quello dell'antica città preromana Ausona, distrutta dai romani.
Bellissimo il borgo in pietra con le storiche costruzioni religiose e laiche che ne testinoniano le antiche vestigia.

La storia dell'antica Ausona sembra essere ancora avvolta nel mistero. Appartenente alla Pentapoli Aurunca insieme a Suessa, Sinuessa, Minturnae e Vescia, fu alleata dei Capuani. Durante la Seconda Guerra Sannitica del 313 a.C. venne distrutta dai Romani; un vero e proprio massacro che costrinse il piccolo abitato ad una lenta e dura rinascita.  Una particolare scoperta dell’epoca moderna ha portato alla luce iscrizioni latine di età imperiale riguardanti la divinità di Ercole. Per alcuni studiosi, tali iscrizioni sono messe in relazione alla presenza di una antica via processionale, di cui in parte è ancora rintracciabile il percorso, dedicata al culto della dio e che conduceva da Ausona alla costa Tirrenica presso Minturno. Dal XV secolo a seguire, fu prima feudo dei Caetani, poi dei Colonna e dei Carafa.

Il Comune, insignito di Medaglia d’Argento al Valor Civile, si trovò sul fronte durante la Seconda Guerra Mondiale divenendo teatro della sanguinosa  Linea Gustav. La sua vicinanza con Montecassino ha costituito, per il paese, una vera e propria sciagura tanto che gli anni 1943-1944 sono ricordati come i più tragici e drammatici per la popolazione del luogo. Assieme alla vicina Coreno, Ausonio fu teatro di tragici scontri, a causa della sua posizione di notevole importanza strategica: nella zona di Selvacava, per esempio, i comandi tedeschi decisero di installare depositi, cucine ed ospedali militari a supporto delle truppe.

L’antica tradizione si manifesta anche attraverso le lavorazioni di artigianato: in particolare, Ausonia è  rinomata a livello nazionale e internazionale per l'estrazione e la lavorazione della "pietra di Coreno, una pietra bella, lucente, resistente e pregiata conosciuta in tutto il mondo con il nome di "Perlato Royal Coreno®".

Dagli anni '70 in avanti, bravi imprenditori, anche locali, utilizzando nuove tecniche di estrazione e nuove tecnologie per il taglio dei blocchi di pietra e la loro lavorazione, hanno consentito di realizzare e commercializzare soluzioni di pregio per arredamenti urbani come piazze, ville comunali, parchi pubblici, per le pavimentazioni da interno, frontoni di portali, soglie, scalinate e fontane, nonché per oggettistica come vasi, anfore e colonne.

Ausonia fa parte dell’Associazione SER.A.F.,  della XIX Comunità Montana "L'Arco degli Aurunci" e del Parco Naturale dei Monti Aurunci.

Galleria fotografica

NB: Clicca su una fotografia per visualizzarla in dimensioni reali.