Canali d'accesso. Menu Canali d'accesso terminato.

Cerca



Sei in: Home » Enti pubblici » Scheda ente

TERRITORIO

Enti pubblici presenti sul territorio


 
COMUNE DI AMASENO
logo ente pubblico
 
Popolazione: 4.401
Superficie: 77,18 Km2
C.F.: 00281260604
Sede legale: Viale Umberto I, 03021 Amaseno (FR)
Tel.: 0775 65021
 
Fax: 0775 658188
 
Note della sede legale: ORARIO APERTURA UFFICI AL PUBBLICO

Orario al pubblico
Mattina
dal lunedý al venerdi ore 9:00-12:30

Pomeriggio
il lunedý ed il mercoledý ore 16:00-18:00

Amaseno si trova nella Valle dell'Amaseno, tra gli Ausoni (a est-sud-ovest) ei Monti Lepini (a nord), circondato da montagne che vanno dai 700 ai 1090 metri. La montagna più alta è il Monte delle Fate a 1048 metri.
Il territorio è vasto (77 kmq) sufficientemente fertile e adatto per qualsiasi coltura; è  attraversato dal fiume Amaseno  che nasce su un’altura denominata Monte Quattordici, a 447 metri di altezza. Il fiume ha una lunghezza di 40 Km, raggiunta Terracina, si unisce al fiume Uffente e dà vita al fiume Portatore. Virgilio lo menziona nell’Eneide con il vocativo "Amasene pater" e "Amasenus abundans".

Amaseno è famosa fin dall’antichità per le numerose sorgenti di acqua potabile, che sgorgano nel suo territorio. Le più note sono la fonte Donchei, le cui acque hanno proprietà diuretiche, la fonte degli Schiavoni, per il curioso fenomeno di intermittenza del flusso delle acque e quella della risorgenza di Capo d’Acqua, importante formazione carsica.

Il paese è conosciuto anticamente con il nome di “Castrum Sancti Laurentii de Valle”, successivamente e fino al 1872, con il nome di San Lorenzo in Valle.
Il Centro storico è caratterizzato da una cinta di mura turrite (sono cinque le porte di accesso al centro cittadino). Di rara bellezza medievale, Amaseno è tutta accorpata intorno alla piazza della Vittoria, nella quale si può accedere attraverso Porta Santa Maria

Il settore più sviluppato è quello dell'allevamento bufalino: 14.000 capi di bestiame in circa 250 aziende. Il prodotto principale è infatti la mozzarella di bufala che rientra nel DOP come zona di origine della Mozzarella Campana . Ogni anno, in luglio, si tiene ad Amaseno la "Festa della mozzarella di bufala e dell'agricoltura", giunta nel 2010 alla sua XIV edizione, con degustazioni di mozzarelle e delle carni dei "bufaletti", i vitelli del bufalo. Altri prodotti importanti sono le olive e la marzolina, un formaggio fatto con latte di capra.

Numerose sono le chiese da visitare :
· 
 - Chiesa di Santa Maria Assunta del XIII secolo realizzata da artisti di Priverno che hanno seguito schemi cistercensi. All'interno, il pergamo è di stile  romanico. Possiede il prodigioso Sangue di San Lorenzo martire che si scioglie il 10 di agosto in occasione della festività
- Chiesa di San Pietro Apostolo, si fa risalire al XIV secolo. Alcune parti della chiesa sono in stile gotico Possiede tre navate e ha un' abside del XVIII secolo
- Chiesa dell'Auricola si trova sul colle omonimo su un colle di 270 metri. La chiesa viene menzionata in alcuni documenti di papa Onorio II,verso l'inizio del XIII secolo. Secondo alcune ipotesi, la chiesa fu fondata dai monaci cistercensi.
- Chiesa di San Rocco; questa fu costruita come voto durante l'epidemia di peste che colpì la popolazione di Amaseno nel XVII secolo. Il campanile è del 1927 mentre la statua di San Rocco è del XVII secolo.
- Chiesa dell'Annunziata, fu costruita nel XXIII secolo poiché è fatta in stile gotico.
- Chiesa di San Sebastiano sorge nel centro storico All'interno vi è una statua di San Sebastiano ferito da frecce, che contempla il cielo, scolpita da Giuseppe Apponi.

Galleria fotografica

NB: Clicca su una fotografia per visualizzarla in dimensioni reali.