Canali d'accesso. Menu Canali d'accesso terminato.

Cerca



Sei in: Home » Cultura » Scheda cultura

TURISMO

Informazioni culturali del territorio


 
STORIA DI SANTA MARGHERITA - PATRONA DI CORENO AUSONIO
 
Categoria: Beni culturali immateriali » Santi e filosofi

Località interessate

Provincia di Frosinone visualizza / nascondi tutte le località
Coreno Ausonio

7596.jpgSanta Margherita di Antiochia (nella foto il dipinto della santa di Andrea del Sarto), nacque presumibilmente nel 275 d.C. da una famiglia nobile; suo padre Edesio, era sacerdote pagano; sua madre morì quando ella era piccina. Per quest morte fu allontanata da casa. Margherita infatti fu affidata alle cure di una nutrice in campagna. Questa nutrice era cristiana e, all'insaputa del padre della ragazza, educò Margherita alla fede del Dio dei cristiani. Splendida fanciulla, attirava su di sé sguardi ammirati per la sua bellezza.

Quando divenne fanciulla, il padre la richiamò in casa sua si accorse che Ella voleva essere cristiana. Dopo vari tentativi di persuasione, la ripudiò come figlia e la rimandò a vivere dalla povera nutrice in campagna. Povera tra i poveri ella viveva pascolando le pecore.

Un giorno mentre la giovinetta Margherita pascolava il gregge, fu notata da Olibrio, nuovo prefetto romano delia provincia, il quale se ne invaghì e voleva sposarla.

Per questo la fece convocare presso il suo palazzo per proporle le nozze. Ella gli disse subito di essere cristiana e che non voleva sposarsi, perché sentiva di appartenere ad un altro Re, più grande e potente di lui: Gesù Cristo.

Da qui, nonostante la sua giovane età (aveva circa 15 anni),  ha inizio la bella testimonianza che portò Margherita a professare il nome di Cristo fino a dare la sua vita per lui. Sottoposta a processo fu tentata con lusinghe e promesse di grande gloria e poi picchiata e torturata con fuoco e olio bollente, ma nessuno riuscì nell'intento di farle rinegare la fede. Ultimo atto della sua storia fu la decapitazione avvenuta presumibilmente nel 290 d.C., mentre imperversavano le persecuzioni di Diocleziano, avvenuta il 20 luglio, giorno in cui ancora oggi la Chiesa fa memoria di questa santa martire.

Santa Margherita è annoverata tra i 14 "santi ausiliatori" della Chiesa cattolica; ognuno di essi infatti viene invocato in una situazione particolare. Santa Margherita ha un'importanza particolare perché a lei ricorrevano le donne incinte e le partorienti.

Dall'Asia minore il suo culto si è esteso per tutta la cristianità, specie a seguito delle vicende straordinarie legate alla traslazione dei suoi resti mortali, operata da un certo Agostino da Pavia, che li portò in Italia. Ma nel viaggio verso Pavia, egli morì, durante una sosta a Montefiascone (VT), ove tutt'oggi sono venerati nella Cattedrale a Lei dedicata.

Da Santa Margherita molte città e paesi italiani prendono nome o l'hanno come patrona e questo dimostra la sua grande popolarità.

Galleria fotografica

NB: Clicca su una fotografia per visualizzarla in dimensioni reali.